Dove vedere i fiordi in Norvegia

Vedere i fiordi norvegesi (in estate)

25 Shares
25
0
0

Vedere i fiordi norvegesi con un itinerario di una settimana: il viaggio di Beatrice

La richiesta più comune legata a un viaggio al nord è sicuramente vedere i fiordi norvegesi, specialmente d’estate.
Di solito propongo ai miei cliente un itinerario di una settimana che è un po’ turistico sicuramente, ma porta comodamente a scoprire la zona dei fiordi nel sud del paese, che nell’immaginario di tutti è ciò che di più caratteristico c’è in Norvegia.

Fiordo vista dall'alto Norvegia

Percorrere il percorso ferroviario da Oslo a Bergen (o viceversa) è un’esperienza da non perdere per chi si reca in Norvegia per la prima volta. Abbiamo scelto con Beatrice questo itinerario perché in pochi giorni ti consente di avere uno sguardo d’insieme a una delle zone più belle del paese, senza tralasciare l’affascinante Bergen e la futuristica Oslo. Si possono ammirare i fiordi dall’alto di strade panoramiche mozzafiato e si resta incantati dalla loro imponenza ammirata dalla navigazione.

Di solito decido se far effettuare l’itinerario da Oslo a Bergen o viceversa solo in base agli operativi dei voli in modo da sfruttare al meglio il tempo a disposizione.

Vedere i fiordi: primo giorno

Nel caso di Beatrice ara più comodo arrivare a Bergen e concludere l’itinerario estivo di una settimana nel sud del paese a Bergen.
Abbiamo previsto due giornate libere a Bergen da dedicare alla scoperta della capitale dei fiordi, seconda città della Norvegia il cui centro storico il “Bryggen” nucleo dell’antica città anseatica è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Diversi i luoghi di interesse che includono il mercato del pesce e dei fiori, l’acquario e la città vecchia con i suoi vicoli acciottolate e la vista dalla funicolare Fløibanen.
Interessante anche il panorama gastronomico di Bergen che si basa, ovviamente, sull’utilizzo pesce fresco. Tra le specialità locali ci sono zuppa di pesce, polpette e il “persetorsk”, a base di merluzzo al vapore.

Consiglio sicuramente di fare una mini crociera attraverso il fiordo da Bergen a Modalen, per avere un assaggio del tipico panorama norvegese.

Ti potrebbe interessare 10 cose da vedere a Bergen 

Vedere i fiordi norvegesi

Da Bergen a Flam

Il terzo giorno l’itinerario prevede di iniziare un mitico itinerario in treno che collega Bergen a Oslo. La Ferrovia di Bergen è stata votata come uno degli itinerari in treno più belli al mondo. La lunghezza del percorso ferroviario è di 480 chilometri tra paesaggi montani, ghiacciai, paesini circondati dai fiordi sul mare e fu inaugurato nel 1909. Il percorso totale dura circa sette ore, ma solitamente io lo faccio spezzare con un pernottamento a Flam, che un villaggio delizioso incastonato nel fiordo.

Terzo giorno tra i fiordi norvegesi: in treno da Bergen a Voss

La prima parte del viaggio passa dll’Hardangervidda, l’altopiano più elevato d’Europa, con una spettacolare vista sul ghiacciaio dell’Hardangerjøkule. Si cambia poi mezzo e il viaggio prosegue in autobus attraverso il canyon Stalheimskleiva.
La Stalheimskleiva è la strada più ripida d’Europa con i 13 ripidi tornanti, offre una splendida vista sulle cascate Sivlefossen e Stalheimfossen. La strada per motivi legati al meteo è aperta solo da maggio a settembre.
A Gudvangen si effettua crociera con navigazione sul Aurlandsfjord, sul Sognefjord e sul Nærøyfjord fino a Gudvangen. Il Nærøyfjord è stato inserito alla lista del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Nel pomeriggio arrivo a Flam che si trova nel cuore del fiordo, tra boschi e cascate. Qui vivono solamente 500 persone, in un’atmosfera da fiaba, da vedere la cascate Kjosfossen.

Cascata nei fiordi norvegesi

Da Flam a Oslo

Da Flam si prende la tratta del treno più panoramica: la Flåmsbana attraversa paesaggi selvaggi di montagna prima raggiungere l’Aurlandsfjord, un braccio del grande Sognefjord.
Non c’è nessuna rete ferroviaria al mondo con un tale dislivello.
A Myrdal si cambia treno e si arriva infine a Oslo.

Oslo

Il viaggio si conclude con una permanenza di due giorni nella capitale norvegese: sullo spettacolare fiordo di Oslo, è circondata da foreste e aree incontaminate immerse nella natura. Oslo offre molte attrazioni come il Parco Vigeland, il Museo delle Nave Vichinghe, il Museo di Munch, il Palazzo Reale e la Opera House.

Per approfondire cosa vedere a Oslo, ti consiglio di leggere il mio articolo.

Norvegia Oslo fiordi cosa vedere

Se vuoi leggere le impressioni di Beatrice sul viaggio, clicca qui per vedere la sua recensione sulla mia pagina Facebook!

25 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You May Also Like