Itinerario Norvegia fiordi panorami
Geiranger fjord, Beautiful Nature Norway. The fjord is one of Norway’s most visited tourist sites. Geiranger Fjord, a UNESCO World Heritage Site

Itinerario in Norvegia tra fiordi e paesaggi maestosi

0 Shares
0
0
0

Con questo itinerario in Norvegia tra fiordi e paesaggi maestosi auto si possono ammirare i fiordi più imponenti della Norvegia: Geiranger, l’Hardangerfjord e il Sognefjord.
Inoltre, ci si immergerà nell’atmosfera rilassata di Bergen, si ammirerà l’Art Nouveau di Ålesund e si attraverserà il famosissimo Sentiero dei Trolls, che va da Langevatnet fino a Åndalsnes, uno dei percorsi panoramici più famosi della Norvegia.

Primo giorno arrivo a Oslo

Arriva a Oslo e noleggia l’auto. In base all’orario di arrivo potrai scegliere in che zona soggiornare oppure se partire subito.

Oslo fiordi spettacolo

Secondo giorno: Oslo – Geilo (circa 305 km)

Oggi si parte con l’auto a noleggio verso ovest, costeggia il lago Tyrifjord, il lago Krøderen e il fiume a Bromma. Sosta a Torpo per visitare la stavkirke, una tipologia di chiesa tipica del nord Europa dalla particolare architettura realizzata completamente in legno.

La meta finale della giornata è Geilo dove ti fermerai per la notte, una delle prime stazioni sciistiche della Norvegia, situata in posizione spettacolare sull’altopiano del Hardangervidda, il più grande parco nazionale della Norvegia.

Terzo giorno: Geilo – Hardangerfjord – Bergen (cica 240 km)

Oggi si parte in direzione Bergen.
Ecco cosa non perdere lungo il percorso:

  • la cascata di Vøringsfossen con i suoi 180 metri di salto, una delle più spettacolari della Norvagia
  • il panorama della valle di Måbødalen
  • Eidfjord dove vivrai un’esperienza da urlo attraversando una passerella sospesa di metallo con vista spettacolare sulla cascata di Vøringfossen.
    Il ponte è stato disegnata dall’architetto Carl-Viggo Hølmebakk e la sua realizzazione, che si inserisce alla perfezione nel paesaggio circostante ha richiesto 10 anni.

Prosegui poi lungo la costa panoramica del Hardangerfjord, zona conosciuta per i suoi frutteti. Se vuoi appena dopo Nordheimsund puoi sostare per vedere la cascata Steindalsfossen. Arriva poi a Bergen, la famosissima capitale dei fiordi. 

Quarto giorno: Bergen

Giornata a disposizione per visitare Bergen, seconda città più grande della Norvegia.

Se non sai come organizzarti leggi nel mio articolo
le 10 cose da vedere a Bergen.

Bergen Bryggen Norvegia

Quinto giorno: Bergen – Ørsta (circa 350 km)

Oggi parti direzione nord verso il Sognefjord il fiordo più lungo e più profondo al mondo. Imbarcati con l’auto sul traghetto che ti porterà a Lavik, prosegui fino a Nordfjord dove puoi prendere un altro traghetto da Lote ad Anda. Prosegui verso Straumshamn, dove ti consiglii di percorrere la stupenda strada panoramica lungo il Voldafjord.
Meta finale della giornata Ørsta, famosa località circondata dai fiori e dalle Alpi Sunnmøre.

Sesto giorno: Ørsta (eventualmente) Ålesund (circa 55 km andata)

Ørsta è il paradiso delle attività outdoor, puoi decidere di noleggiare la bicicletta oppure organizzare un’uscita in barca.
In alternativa, se hai voglia di conoscere una città davvero gradevole ti consiglio di recarti a Ålesund.

Alesund paesaggi norvegesi

Si tratta di un luogo davvero unico, perché è stata distrutta da un incendio nel 1904 e completamente ricostruita in stile Art Nouveau: da non perdere il caratteristico canale con le barche e la vista dall’alto dal monte Aksla. D’estate oltre tutto è molto vivace, con festival e localini. Rientra a dormire a Ørsta.

Settimo giorno: Ørsta – Geirangerfjord – Sentiero dei Troll – Dombås (ca. 225 km)

Oggi ci si deve svegliare presto e partire per raggiungere Geiranger, il cui fiordo è patrimonio UNESCO. Si tratta di uno dei fiordi più iconici della Norvegia, le sue cascate a picco sul mare e i caratteristici paesini abbarbicati sui crinali appaiono in moltissime foto. Se vuoi approfondire la conoscenza dei fiordi puoi valutare una sosta al Centro Norvegese dei Fiordi.

In seguito alla sosta a Geiranger, percorrerai una delle strade più conosciute e ammirate della Norvegia: il Sentiero dei Troll (aperto da giugno ad agosto). Si tratta di una strada panoramica lunga circa cento chilometri, costituita da 11 spettacolari tornanti che raggiunge un’altitudine di 900 metri.
Il tragitto inizia dalla Strada delle Aquile che è il tratto più ripido da Geiranger a Eidsdal.

Sentiero dei trolls

Non perderti il punto panoramico di Ørnesvingen da dove non solo puoi goderti il magnifico panorama sul fiordo Geiranger e ma anche sulla famosa cascata delle Sette Sorelle, e sulla fattoria alpina Knivsflå. Passerai tra verdi vallate, montagne maestose e punti panoramici mozzafiato.
Con tutte le soste ti ci vorrà qualche ora per raggiungere Dombas dove pernotterai.

Ottavo giorno: Dombås – Lillehammer (circa 180 km)

Inizia il rientro verso Oslo, se vuoi puoi spezzare il percorso dormendo una notte a Lillehammer, famosa per aver ospitato i Giochi Olimpici Invernali nel 1994.

Cascata fiordi Norvegia

Nono giorno: Lillehammer – Oslo (circa 190 km)

Potrai decidere quanto fermarti a Oslo e perderti nella scenografica capitale della Norvegia.

Segui i miei consigli su cosa vedere a Oslo che puoi trovare all’interno di questo articolo.
Sostenibile e futuristica Oslo non ti deluderà specialmente in estate, quando la città si anima!

Se ti è piaciuto il mio articolo…

Scarica la guida gratuita della Norvegia!

0 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You May Also Like