Dove andare in inverno in Norvegia

Dove andare in Norvegia in inverno

0 Shares
0
0
0

Dove andare in Norvegia in inverno?
Affrontare il rigido inverno polare non ti sembra una buona idea?
Sai che però d’inverno in Norvegia puoi vedere l’aurora boreale?

In questo articolo vi parlo dell’itinerario di viaggio che ho costruito su misura per la mia cliente Catia e il marito.
Si tratta di un programma di viaggio di dieci giorni, ideale per ammirare l’aurora boreale e navigare sull’Hurtigruten, il  famoso Battello Postale norvegese.

Pronto a scoprire cosa vedere in Norvegia in inverno?
Leggi il mio articolo e scoprirai che, nonostante il freddo, la Norvegia offre tantissimo anche da ottobre a marzo.

Norvegia inverno Tromso

Dove andare in Norvegia in inverno: itinerario di dieci giorni nel nord

Con Catia abbiamo scelto un programma di viaggio individuale della durata di dieci giorni purtroppo per via dell’emergenza sanitaria legata al Covid, Catia non è potuta partire, ma vorrei condividere il programma che avevo pensato per lei.
La cliente voleva un’esperienza completa e, oltre a tenerci particolarmente vedere l’aurora boreale, voleva vivere appieno le esperienze che la Norvegia offre in inverno. Soggiornare su un’isola dimenticata dal mondo, navigare tra i fiordi fino a Capo Nord e dedi

La città di Tromsø è il punto di partenza ideale per immergersi nella magia artica, tra fiordi montagne che si gettano a picco sul mare, spiagge dai colori caraibici e remoti paesini di pescatori.

Eccomi allora a organizzare il perfetto viaggio su misura, tenendo conto delle varie esigenze di Catia e del marito che vogliono che il loro viaggio si trasformi in un’esperienza indimenticabile.

Itinerario Norvegia dieci giorni

Tromsø: il punto di partenza per vedere la Norvegia avvolta nei colori invernali

Il viaggio parte da Tromsø la capitale invernale della Norvegia, vivace cittadina universitaria, posto ideale per vedere l’aurora boreale e raggiungibile dall’Italia con uno o due scali.

A questo proposito ti potrebbe anche interessare il mio articolo sull’Aurora Boreale 

La città è unica e particolare perché circondata dalle Alpi Lyngen, dai fiordi e da tantissime isole.
Il primo giorno intero in Norvegia verrà dedicato all’esplorazione della città. Da non perdere la visita al museo Polaria la cui architettura rappresenta gli iceberg spinti dal mare verso la terra. Verrai accolto nel centro espositivo da uno spettacolare filmato in 3D con il quale si parte per la regione artica delle Svalbard e si prosegue con altri filmati sulle aurore boreali.
Ma l’attrazione principale è un acquario con le foche e alle tre e mezzo del pomeriggio è possibile assistere al momento in cui vengono nutrite. Per godere di una meravigliosa vista sulle montagne e i fiordi che sovrastano la città dal monte Storsteinen raggiungibile con la funivia. Da fotografare anche la cattedrale dell’Artico, una chiesa interessante dal punto di vista architettonico.

Cosa fare in Norvegia in inverno: i safari artici

Ti potrebbe interessare cos’è un safari artico

Il secondo giorno in mattinata verrà organizzato un safari artico nei dintorni delle città con un giro in slitta trainata da cani husky.
Nel pomeriggio è possibile visitare il Tromsø Museum se volete conoscere le tradizioni dell’artico e le popolazioni autoctone che lo abitano come i Sami. Se siete amanti della birra dedicate qualche ora alle degustazioni offerte all’interno del famoso birrificio Mack (attenzione il locale chiude alle 19)

Tromso norvegia inverno

Catia, inoltre, ci teneva ad assistere a uno degli eventi più importanti dell’inverno di Tromso: il The Northern Lights Festival, un festival musicale che si svolge in vari luoghi della città tra fine gennaio e i primi di febbraio.

Attività artiche e isola di Kyaloya

Per il terzo giorno ho organizzato una ciaspolata in un luogo davvero particolare: l’isola di Kvaloya che significa isola delle balene.
È collegata da un ponte e nel tragitto da Tromsø all’isola ci si può fermare in diversi punti panoramici che offrono degli spettacoli davvero mozzafiato.
Una volta arrivati a Kvaloya si camminerà con le ciaspole in mezzo a paesaggi mozzafiato e si godrà di una vista spettacolare sulle montagne, i fiordi e la costa.
È anche possibile avvistare renne, foche e delfini e visitare anche dei villaggi di pescatori molto pittoreschi.

Dove andare in Norvegia in inverno: Sommarøy

Per oggi ho organizzato il trasferimento da Tromso all’isola di Sommarøy, un vero e proprio paradiso artico.
A Sommarøy si arriva con un percorso suggestivo nella magnifica natura selvaggia scandinava.
Seguendo una lunga strada panoramica, che attraversa Kvaloya, affiancando il litorale a pelo d’acqua, si raggiunge un luogo unico.
Una meta ideale per vivere una vacanza al di fuori dal mondo, altro che staccare la spina da tutto!
Il villaggio dei pescatori è piccolissimo, con qualche tipica casa colorata in legno a due passi dal mare che non ghiaccia per via della corrente del Golfo.
Qui abbiamo scelto il Sommarøy Artic Hotel in posizione panoramica sul Fiordo di Kangia.

Norvegia inverno aurora boreale

Relax e caccia notturna all’aurora

La giornata sarà dedicata al relax più totale con vista mare del Nord: potete dedicarvi alla sauna e all’idromassaggio.
L’area di Sommarøy è perfetta per avventurarsi alla ricerca delle Luci del Nord, per questo motivo alla sera ho organizzato una caccia all’Aurora Boreale.
Una serata unica nel suo genere, seduti intorno al fuoco su una spiaggia lontana dall’inquinamento luminoso, con unico sottofondo le onde del mare artico.
La guida sceglierà il posto più adatto per accendere un falò, mentre si attendono le Luci Artiche che, sperando in una serata limpida, compariranno in tutti i loro colori.

Vedere l’aurora boreale in navigazione: solo in Norvegia

Oggi si rientra a Tromsø per imbarcarsi sul famoso Hurtigruten da Tromsø a Kirkenes.
Il Battello Postale norvegese è il metodo di trasporto tradizionale in Norvegia: a causa della particolare conformazione del territorio con le montagne che si gettano a picco sul mare, muoversi via terra può risultare davvero complicato soprattutto d’inverno.
Per questo motivo la navigazione via mare facilita gli spostamenti.
Particolarmente spettacolare in inverno a nord del Circolo Polare, quando il sole rimane bassissimo sull’orizzonte per diverse settimane creando meravigliose sfumature di colore.
Inoltre, navigando con Hurtigruten si godono delle migliori condizioni possibili per assistere all’aurora boreale: assenza totale di inquinamento luminoso e atmosferico permettono di assistere allo spettacolo di luci colorate che, passando dal verde chiaro al viola scuro, illuminano il cielo notturno. 

Il settimo giorno è prevista un’escursione di 3 ore a Capo Nord, sosta obbligata se si naviga a queste latitudini. Mentre si attraversa il 71 ° parallelo in viaggio verso Capo Nord, il punto simbolo considerato il più settentrionale del continente europeo, ci si immerge in spettacolari paesaggi. Ma sai che in realtà il vero punto più settentrionale d’Europa è un promontorio situati sulla punta nord dell’isola di Magerøya, decisamente più difficile da raggiungere.

Arrivo a Kirkenes

Oggi, penultimo giorno, è prevista un’escursione a Kirkenes un piccolo paese di tremila anime nell’estremo nord.
Kirkenes si trova al confine con la Russia, a nord del Circolo Polare Artico, nel punto d’incontro tra il Mare di Barents e il Mare di Norvegia.
Si può visitare allo Snow Hotel, un posto incantato con magnifiche sculture in ghiaccio, camere da letto uniche nel loro genere e il bar di ghiaccio.
Questa zona è rinomata anche dal punto di vista culinario perché qui si possono degustare i famosi granchi reali con crema di mirtilli.
Seppur molto piccola Kirkenes, famosa in passato per la presenza di miniere di ferro, è un luogo diventato molto importante dal punto di vista strategico per la sua posizione tra Norvegia, Finlandia e Russia, nasconde quindi una storia davvero particolare.

Kirkenes

Se vuoi conoscere meglio questo bellissimo paese!

Scarica la guida gratuita della Norvegia!

0 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You May Also Like