Cosa vedere in Cornovaglia Polperro

Cosa vedere in Cornovaglia: le meraviglie da non perdere!

0 Shares
0
0
0

La Cornovaglia, terra di pirati e contrabbandieri, è una delle zone più visitate d’Inghilterra e, se deciderete di organizzare un viaggio in questa zona, ne rimarrete sicuramente soddisfatti.
La regione gode di un clima mite grazie agli influssi della corrente del golfo e la lista di cosa vedere e da fare è davvero lunghissima.
Non vi annoierete tra vestigia storiche, passeggiate sulle scogliere, sorprese inaspettate e scenografici paesini di pescatori. Prestate solo attenzione all’orario di chiusura dei siti, in quanto in estate molti chiudono alle cinque del pomeriggio.

Curiosi, quindi? Ecco allora cosa vedere in Cornovaglia.

Cosa vedere in Cornovaglia

Saint Ives

Durante la nostra settimana in Cornovaglia abbiamo soggiornato a Saint Ives, che è un ottimo punto di partenza per esplorare la regione e offre tantissime cose da vedere anche se non si ha voglia di prendere la macchina. La spiaggia dorata a ridosso del porticciolo offre uno spettacolo bellissimo con la bassa marea ed è considerato a ragione uno dei porti più belli della Cornovaglia. Ideale per un pic-nic a base di fish & chips.
La località è rinomata per la sua fervente vita artistica e il suo centro di case bianche ospita laboratori, atelier di artisti e gallerie d’arte, tra cui la più famosa è la Tate Saint Ives. Le due principali spiagge cittadine principali sono unite da un sentiero che offre una bella vista e una passeggiata piacevole.

Cosa vedere in Cornovaglia Saint Ives

Land’s End

La seconda tappa del nostro viaggio in Cornovaglia è Land’s End, il punto più occidentale di Inghilterra: come dice il nome “dove la terra finisce” ci troviamo in quei luoghi un po’ da fine del mondo. Ultimo lembo di terra prima del mare aperto, dove sferza perennemente il vento dell’Atlantico. La zona più vicina al parcheggio è quella più turistica, vi consiglio di allontanarvi un po’ imboccando uno dei tanti sentieri costieri per fare una passeggiata e avvicinarvi al Faro di Longship arroccato a circa un miglio dalla costa.

Cosa vedere in Cornovaglia Land's End

Saint Micheal’s Mount

Un altro luogo da visitare in Cornovaglia è Saint Michael’s Mount, isola tidale meno famosa della sua gemella francese Mont Saint Michel, , ma come lei, dedicata all’Arcangelo Michele. L’isola presenta il fascino di un luogo isolato e raggiungibile solo in barca quando si alza la marea, ma è cercate di arrivare quando c’è la bassa marea in modo da percorrere il bellissimo sentiero lastricato che la collega alla terraferma.
Sull’isola, in origine sede di un monastero benedettino, c’è un piccolo villaggio di case in pietra e dei bellissimi giardini che circondano il castello del XII secolo ed ha ospitato nel corso della sua storia monaci, pellegrini e soldati.

Cosa vedere in Cornovaglia Saint Michael's Mount

Eden Project

Eden Project ha tutte le caratteristiche dei luoghi che piacciono a me: è originale e inaspettato, alla base del progetto che ne ha dato origine batte il cuore grandissimo di Tim Smit, visionario imprenditore anglo-olandese. Si trova in una ex miniera di caolino, una vasta zona abbandonata che rischiava di compromettere l’interno ecosistema del territorio.
Per questo motivo è nato l’ambizioso progetto ecologico e l’idea di riprodurre i diversi ecosistemi presenti sulla terra. Il percorso all’interno dell’Eden Project aumenta  la consapevolezza su quanto le nostre piccole azioni quotidiane possano contribuire ad un mondo migliore.

Leggi il mio articolo sull’Eden Project, per organizzare al meglio la tua visita!

Cosa vedere in Cornovaglia Eden Project

Lost Gardens of Heligan

Cosa vedere ancora in Cornovaglia? Sicuramente I Lost Gardens of Heligan sono nascosti nella campagna nei pressi di St Austell: si tratta di un parco di 80 acri e il progetto legato alla loro creazione ha dato lavoro a moltissime persone e rilanciato il turismo nella zona.
I giardini nascono nel XII secolo come parco della tenuta della famiglia Tremayne, ma vengono aperti solo nel 1992, grazie all’intervento di Tim Smit (lo stesso genio che ha avuto l’idea dell’Eden Project).
Si tratta di un mondo fantasy e dimenticato in cui è meraviglioso perdersi, oltre ad orti e sentiere il parco è conosciuto per le sue installazioni artistiche, le più famose due forme umane costruite con il muschio, terra e piante che si fondono con il terreno.

Cosa vedere in Cornovaglia Losta Gardens of Heligan

Castello di Tintagel

Nonostante oggi rimangano solo le rovine fatiscenti del medievale Castello di Tintagel, migliaia di visitatori vi si recano ogni anno.
Secondo la tradizione Re Artù è nato qui e il fascino della leggenda e dei suoi protagonisti sono entrati nell’immaginario di tutti noi. L’atmosfera che si respira è romantica e fuori dal tempo, irresistibile la posizione delle rovine a 60 metri su uno strapiombo a picco sul mare, dove si nascondono le caverne in cui Mago Merlino praticava le sue arti occulte. Dal 2019 è possibile visitare più agevolmente il castello, grazie alla costruzione di un ponte che congiunge due parti in passato separate dalla scogliera.

Cosa vedere in Cornovaglia Merlin's Cave

Polperro

La Cornovaglia è rinomata anche per i suoi paesini di pescatori tradizionali che conferiscono alla regione un’atmosfera davvero autentica. Nonostante in alta stagione sia preso d’assalto dai turisti, il fascino di Polperro rimane immutato grazie agli stretti vicoli, i cottage bianchi con il tetto d’ardesia e le finestre colorate. Il porto incastonato in una baia naturale è meraviglioso e da qui partono delle escursioni in barca per scoprire la costa, sulle orme di contrabbandieri, pirati e briganti che commerciavano in tabacco e whisky.
Mi raccomando non perdete i favolosi piatti di pesce di Couch’s Great House, il ristorante migliore del paese.

Cosa vedere in Cornovaglia Polperro

Minack Theatre

Non sei ancora stanco di girare tra le meraviglie della Cornovaglia? Allora non puoi perdere il Minack Theatre, unico nel suo genere è un anfiteatro all’aperto costruito su una scogliera di granito a picco sull’Oceano Atlantico. La sua ideazione è frutto della storia incredibile di Rowena Cade, appassionata di opere teatrali, nel 1936 vi organizzò la prima rappresentazione. Assistere ad uno spettacolo in questa splendida cornice lascia davvero senza fiato e nel periodo estivo viene proposto un calendario molto interessante.

Cosa vedere in Cornovaglia Minack Theatre

Kynance Cove

L’insenatura di Kynance Cove si trova nella zona più selvaggia della Cornovaglia dove tra i campi di brughiera erica selvatica appaiono improvvisamente spiagge dalle acque cristalline. Questa parte di costa è tra le più fotografate dai turisti. Qui i colori delle acque di mille sfumature di azzurro fanno da contrasto con le rocce verde e rossastre della costa di serpentino, una roccia molto particolare che veniva utilizzata in passato dagli artigiani per splendidi monili. Dalla spiaggia parte un sentiero costiero molto scenografico verso Lisar Point.

Isole di Scilly

Le Isole Scilly sono cinque isole al largo della Cornovaglia, che lasciano senza fiato per la loro bellezza.
Dichiarate “Area of Outstanding Natural Beauty” ci si muove prevalentemente in bici a piedi o con dei kart e le poche auto si trovano solo a Saint Mary. Amate da personaggi famosi, sono meravigliose dal punto di vista paesaggistico e rinomate per il loro ritmo lento, insomma il luogo ideale per chi vuole allontanarsi da tutto.

Cosa vedere in Cornovaglia Isole Scilly

Il sentiero costiero

Tramite il Southwestcoastpath si può percorrere tutta la parte sudovest dell’Inghilterra per un totale di 630 miglia. Percorrere il sentiero più amato di Inghilterra permette di riconnetterti con la natura e allontanarti dallo stress della vita di tutti i giorni.
Sono diversi i percorsi possibili da quelli semplici adatti alle famiglie a quelli più impegnativi per i camminatori esperti, possono durare una sola giornata oppure è possibile percorrere il sentiero utilizzando il treno per alcune tratte.
Sul sito ufficiale tanti consigli utili per organizzarsi al meglio.

COME ARRIVARE

Dall’Italia, conviene arrivare a Londra, grazie alle lowcost e alle ottime tariffe aeree che sempre propongono.
Affittare l’auto è il modo più semplice per adeguarsi al ritmo lento della Cornovaglia. Se non ve la sentite di cimentarvi nella guida a sinistra ci sono numerose proposte di tour organizzati, che presentano il vantaggio di essere accompagnati da una guida parlante italiano che può darvi utili spiegazioni storiche per ogni tappa.
Date le moltissime le cose da vedere, vi consiglio una permanenza minima di 3 giorni, sarebbe indubbiamente meglio una settimana, anche se non basterà per vedere tutto.

QUANDO ANDARE

La primavera è una stagione magnifica per visitare la Cornovaglia: pochi turisti e i profumi e i colori della natura che si risveglia vi ammalieranno.
In giugno si svolgono i famosi festival musicali come quello di Glanstonbury e dell’Isola di Wight.
Luglio e agosto sono i mesi di alta stagione e con il clima migliore.
L’autunno regala ancora delle sorprese per la presenza di poca folla e dei surfisti.

 

Vuoi un aiuto per organizzare il tuo viaggio in Cornovaglia?

Richiedi una consulenza

0 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You May Also Like